Percorso meno turistico attorno a Place de la Bastille

L’itinerario che ti propongo è una bella passeggiata alla scoperta dei luoghi meno “battuti” attorno a Place de la Bastille (metro 1, 5 e 8).Place de la Bastille

Qualche anno fa avevo detto al mio amico che non conosceva Parigi: ti ci porto io.

La prima volta che sono andato a place de la Bastille ho fermato un signore e gli ho chiesto se sapeva dove fosse la vecchia prigione. Quando mi ha risposto che è stata completamente distrutta più di 200 anni fa ci sono rimasto veramente male. La mia credibilità è crollata.

Oggi al suo posto c’è una piazza con in mezzo una colonna in memoria della rivoluzione del luglio 1830. In cima c’è una statua dorata raffigurante lo spirito della libertà. Gli unici resti della prigione sono visibili sulle banchine della metro: piccoli resti di mura e il tracciato dei punti esterni del muro di cinta.

È unaPercorso attorno a Bastille - uscita 4 della metro zona rinomata, soprattutto per la vita notturna e l’enorme quantità di locali tra rue de la Roquette, rue de Lappe e rue de Charonne.

Ma noi passeggiamo alla scoperta del meno “battuto”. Partenza all’uscita 4 della fermata Bastille della metro. Una volta in superficie attraversa i due viali e prosegui per qualche metro sulla sinistra. (Continuando per 400 metri dritto arrivi al percorso nella coulée verte). Alle tue spalle la colonna e sulla tua destra una discesa ti invita verso il Bassin de l’Arsenal (bacino dell’Arsenal). Ci siamo. È qua che volevo portarti per cominciare. Alla fine della discesa forse c’è un po’ di gente che aspetta. Stanno aspettando il Canauxrama, qua c’è una fermata. Si tratta di un battello che ti porta a fare una piccola crociera per i canali di Parigi:Percorso attorno a Bastille - vista del bacino dell'Arsenal la prima parte sotterranea, per poi riemergere grazie alle chiuse, in zona Republique e continuare nel Canal Saint Martin.

Sulla tua sinistra la terrazza di un bar può ospitarti per un caffé. Nel bacino, come puoi notare, sono parcheggiate molte imbarcazioni, che si riflettono nel blu dell’acqua. Sulla tua sinistra un parchetto con alberi e panchine ti accompagnano per qualche centinaio di metri. C’è anche qualche gioco per bambini. Continua fino in fondo, dove un ponticello ti permette di andare dall’altra parte del canale.Passato il piccolo ponte, ti consiglio di girare a sinistra e passare sotto il grande ponte stradale. Qualche passo ed ecco la Senna. A destra si vede chiaramente l’Ile Saint Louis e l’Ile de la Cité con Notre Dame. Davanti a te, sull’altro lato del fiume c’è il Jardin des plantes, e a sinistra nascoste da due ponti si vede la bibliothèque Franòois Mitterand. Da qua puoi camminare senza incontrare veicoli fino a Percorso attorno a Bastille - in fondo al bacino dell'Arsenal si arriva sulla SennaNotre Dame. Ma noi torniamo indietro a esplorare il quartiere Bastille. Tornando al canale, se il tempo è bello, il colpo d’occhio non è niente male: il blu dell’acqua, i riflessi, il verde degli alberi a destra e in fondo la statua dorata che si staglia nel cielo.

Percorri l’altro lato del canale e sali la seconda scalinata che trovi sulla sinistra. Sei sul Boulevard Bourdon. E pochi passi più avanti c’è il ponte che attraversa il canale. Da qua hai una bella vista sul cammino che hai appena fatto. Gira a sinistra e raggiungi la Piazza della Bastiglia, attraversala e imbocca il boulevard Richard Lenoir (marciapiede di destra). Alla prima via che incontri, gira a destra (rue Daval). Dopo pochi metri una stradina pedonale si apre a destra: entraci. Sei nella Cour Damoye. È un passaggio largo 6 metri tra le case che affacciano sui boulevard circostanti. Qualche negozietto e Percorso attorno a Bastille - la Cour Damoye di seraun’atmosfera magica ti accompagnano per i suoi 124 metri di lunghezza, fino a sbucare nuovamente in Place de la Bastille. Fai attenzione agli orari: in settimana è aperto dalle 9 alle 20, il sabato dalle 10 alle 20 e la domenica e i festivi l’orario di apertura del passaggio è 13 – 19.

Fuori dal vicolo, vai a sinistra e attraversa al semaforo rue de la Roquette. Davanti a te ecco un nuovo passaggio: è il Passage du Cheval Blanc lungo 155 metri e costruito nel 1824. Il cammino è cieco e contiente 7 corti. A metà della sua lunghezza c’è un’uscita a destra sul Faubourg Saint Antoine. Il nostro percorso prosegue lungo questo viale pieno di negozi, che imbocchiamo sulla sinistra. Lungo i 400 metri che ti separano dalla fermata Ledru Rollin della linea 8 della metro, trovi moltissimi negozi e una serie di altri passaggi sia a destra che a sinistra. Quello che preferisco è il passage du chantier, sull’altro lato della strada, lungo 120 metri e con una serie di negozi di mobili.

Quando mi trovo qua mi piace fare un salto al Corconans irish pub: l’Irish coffee è molto buono.

Il percorso finirebbe qua alla metro 8 fermata Ledru Rollin, ma se hai voglia di camminare ancora e la giornata è bella, ti consiglio di tornare sui tuoi passi, imboccare a destra la rue de Charonne, percorrere la rue de Lappe (prima a sinistra) e svoltare a destra in fondo sulla rue de la Roquette (sono vie piene di locali, ristoranti e negozi) . Percorri rue de la Roquette, attraversa la piazza Leon Blum (metro 9) e continua per ancora per 600 metri fino all’ingresso del famoso cimitero del Père Lachaise, dove molti personaggi famosi sono seppelliti (Oscar Wilde, Proust, Jim Morrison, Chopin…) Se lo attraversi, dall’altra parte comincia il percorso che ti porta al parco di Belleville.

Fammi sapere se ti è piaciuto il percorso.

Dai un’occhiata all’elenco dei percorsi e itinerari per Parigi. Dove andare a Parigi

Se invece vuoi sapere quali esposizioni e mostre ci sono adesso a Parigi o cosa visitare a Parigi e quindi scoprire quali luoghi meno conosciuti ma affascinanti vale la pena di visitare… sei sempre sul sito giusto

 

Qua sotto il percorso attorno a Bastille:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*